GEOSOPHICAL Fragment_05
INK JET PRINTS 15 X 21

 

 

BACK HM_BOOKS

La signora Bernè Lina si presenta alla reception dell'Hotel Tritone nel pomeriggio del 3 marzo 2007. Affitta la stanza 106 pagandola anticipatamente e ne prende regolarmente
possesso.
Dopo circa mezz'ora esce sostenendo, in
preda ad una specie di malcelato panico,
che qualcosa in quella stanza brucia terribilmente
agli occhi.

Siccome il panico con il passare del tempo sfocia
in una sorta di delirio che oltrepassa ogni plausibile motivazione -imprecazioni ad alta voce, agitazione crescente, stato d'ansia incontrollato- la Bernè lascia la camera, si fa restituire i soldi e se ne va anche su fermo consiglio dell'addetto di turno alla reception.
Ricordai poi con certezza, che qualche anno addietro la signora in questione si presentò allo stesso hotel rifiutandosi dopo un pò di dormire in quella stessa stanza proprio perché qualcosa di non meglio identificato le bruciava inspiegabilmente agli occhi tanto da impedirle, di fatto, di passarvi la notte

 

 

[ Cominciava in quel tempo un mio crescente interesse per il codice ad intermittenza dei riflessi sulle onde ]

 

 

 

 

[ Ho attraversato la notte a brevi tratti di sonno. Mi sveglia l'autoscontro di
una falena, rimasta intrappolata nella
lampada ]